{{recommendedBannerText}}

Spacer
{{recommendedRegLangFull}}
Torna all'elenco dei prodotti

IntelliFlow

Tra il 20% e il 60% dell'energia usata per il funzionamento degli impianti ad aria compressa va sprecato. Uno dei fattori principali di questo spreco è l'azionamento degli impianti ad aria compressa a pressioni elevate. È un fatto ben noto che l'aria compressa, se conservata a pressioni più alte, può fornire un effetto di capacitanza per la domanda improvvisa di alti volumi. Meno risaputo è che l'immagazzinamento di una pressione più alta, che non sia controllato e gestito correttamente, non solo comprime l'energia in eccesso ad una pressione più alta (0,5% di energia in più per ogni 1% di aumento di pressione), ma fa anche aumentare notevolmente il consumo d'aria di tutti gli utilizzatori di aria compressa (in alcuni casi fino al 12% in più). L'applicazione del controllo IntelliFlow di Ingersoll Rand consente di utilizzare l'aria immagazzinata per compensare qualsiasi utilizzo casuale di alti volumi d'aria, eliminando la necessità di elevare la pressione in tutto l'impianto. Analogamente, il dispositivo IntelliFlow elimina anche la necessità che i compressori abbiano un carico falso o un ciclo breve a causa dello stesso uso elevato e casuale dell'aria.

Caratteristiche

Specifiche del modello

Documenti

it-IT